Ambiente e Territorio

Una terra fra due fiumi, una terra d'acque e di fertili pianure è una responsabilità, certo non basta il Lodigiano per riqualificare una situazione drammatica e molto preoccupante, ma certo un'attenzione puntuale e non occasionale può contribuire a modificarne il senso che in questo momento scivola verso la resa e la follia. Ancora una volta l'Associazione Cursa c'è.

Perchè vuole contribuire ad un'idea di provincia che alla fine diventa un'idea di mondo.

Anche su questo noi ci muoveremo e ci muoviamo sul fare. Le domande che ci poniamo riguardano la coltivazione, la pesca, il recupero dei fiumi e della loro enorme potenzialità turistica...il recupero della capacità di uesto territorio di produrre cibo di qualità...per sé e per altri. Sulla sua capacità di essere polo attrattivo sia nel settore della produzione e della trasformazione agricola sia da quello del turismo compatibile e responsabile. Le nostre domande e le nostre idee riguarderanno le ciclabili, i parchi, il recupero ambientale l'erosione e la cementificazione del territorio ed anche in questo creeremo e porremo cura alle sinergie con le altre due “gambe” della nostra associazione Legalità e Decrescita. Le nostre domande riguarderanno il trattamento dei rifiuti e qui queste sinergie si faranno evidenti. Però noi vorremmo anche essere interpreti di questo percorso noi crediamo nel protagonismo del tessuto associativo anche in chiave di rilancio economico e di proposta di idee economiche compatibili ed etiche.

Cercheremo il collegamento con la realtà associativa del territorio e ci poniamo l'obbirttivo di essere in relazione di grandissima reciprocità con movimenti nazionali ed internazionali quali legambiente, Greenpeace...ma anche sulla realtà territoriale che non sottovaluta l'ancora, fortunatamente, ipotetico Inceneritore sull'Area Lever o La T.E.M. Che rischiano di ferire irreparabilmente il nostro territorio e la nostra salute.

Noi proporremo percorsi e laddove ce ne diate la forza li praticheremo, con soluzioni consapevoli e condivise come l'azionariato popolare...perchè crediamo che mercato si possa coniugare anche in modo corretto, compatibile etico ed umano.

Perchè un impegno che abbia respiro anche...perchè no? Nazionale! Deve cominciare nei territori, localmente...applicando modelli compatibili con l'occhio rivolto alla realtà nazionale.

Il contatto con le realtà provinciali quali gli stati generali ed ogni altra verrà intrapresa è fra i nostri impegni, ma abbiamo un'idea, una visione e la proporremo con iniziative ed attirando l'attenzione di volta in volta sulle nostre iniziative.